VERMENTINO dei Colli di Luni SANTA CATERINA 2005

 

L’azienda agricola Santa Caterina è costituita da quattro poderi distinti ed è costituita da 13 ettari, dei quali 7 a vigneto e 4 a uliveto; i restanti a bosco ed altre colture marginali. Santa Caterina è una collina a nord di Sarzana il cui terreno, profondo e di impasto sabbioso, presenta una caratteristica colorazione rossa. I vigneti della collina, che sono iscritti alla DOC Colli di Luni, sono stati oggetto di progressivi reimpianti a partire dal 1990. Il vitigno predominante, da cui nascono i due vini più interessanti,  è il Vermentino, un’uva che più di ogni altra riesce ad interpretare e trasmettere le suggestioni della vicinanza al mare. Andrea Kihlgren (origini scandinave) pratica la biodinamica e produce bianchi di grande personalità e carattere, autentica espressione di territorio. Questo base non ha nulla da invidiare alla selezione (Poggi Alti parzialmente fermentata sulle bucce) e si distingue per l’ottimo rapporto qualità-prezzo.  Il colore è un paglierino splendente, dai vivaci riflessi verdolini. L’impatto al naso è molto fine, elegantemente floreale, agrumato e fragrante. Nonostante la leggerezza aromatica e la sfumatura delle sensazioni mostra di essere un bianco di spessore, non esuberante ma profondo, con un importante componente minerale. Al palato ritornano la freschezza e la piacevolezza dell’approccio olfattivo, il tutto ben sottolineato da un finale sapido e lungo. Lo abbinamo ad un passo del Don Quijote di Cervantes in cui si racconta ‘l’aneddoto dei due cugini di Sancho che trovandosi un giorno ad assaggiare vino rosso dalla stessa botte, si dividono sul problema di quale sia il suo gusto caratteristico. Mentre uno dei due cugini avverte come dominante il sapore di cuoio, l’altro sente con più forza il sentore di ferro. La disputa non si risolve, nonostante lo sforzo fatto da entrambi i cugini per rendere ragione del rispettivo giudizio di gusto; solo più tardi il cantiniere scoprirà, sul fondo della botte, ormai vuotata, la presenza di una chiave di ferro con un laccio in cuoio…’

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.