VIGNEVECCHIE 2001 Az. Agr. DUCA CARLO GUARINI

 

Un’azienda che può contare su 900 anni di storia e 700 ettari di proprietà. Uve autoctone e vitigni internazionali. Tra le tante etichette che propone la cantina di Scorrano il Vecchie Vigne è quella da non farsi scappare. Si tratta di un primitivo in purezza che prende il nome da un appezzamento della Tenuta di Torchiarolo, tra Lecce e Brindisi. Primitivo, quello salentino, decisamente più sobrio ed austero, dunque molto diverso, dalla vicina Manduria. Alla vista si presenta di un bel colore rubino intenso dalle venature granata. Al naso è potentemente fruttato, di piccole bacche e di prugna rossa matura, senza però raggiungere eccessi surmaturi o, peggio, marmellatosi. La speziatura dolce e le preziose sfumature minerali ne fanno un rosso aristocratico, fine ed elegante. Al palato si rivela ricco di sostanza, una materia perfettamente levigata nel tannino, notevole nella struttura alcolica e sostenuta da una generosa dose di acidità. Fresco e sapido chiude in un finale lungo ed appagante.

‘La radice del male è l’ignoranza della verità’ disse il Buddha.

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.