TRE PIETRE Sannio Doc 2001 CORTE NORMANNA

 

A Guardia Sanframondi nel cuore del sannio beneventano sorge l’azienda agricola Corte Normanna, una cantina a conduzione strettamente familiare. Su questa terra, sulle dolci e soleggiate colline che la circondano, possiede ben diciotto ettari di vigneto specializzato e due ettari di oliveto.   Falanghina ed aglianico sono i protagonisti principali. Il Tre Pietre è una selezione che mi ha sempre affascinato e che ha trovato nel millesimo 2001, probabilmente, la sua più felice interpretazione. La vinificazione di questo ‘aglianico amaro’, ricavato da una sorta di cru, si caratterizza per l’affinamento in barriques rigorosamente usate, non di primo passaggio alle quali viene preferito destinare, in prima battuta, la selezione di falanghina. L‘aglianico può, così, arricchirsi e giovarsi dell’apporto del rovere in maniera più elegante ed equilibrata. Il prolungato affinamento permette, poi, una migliore integrazione di tutte le sue componenti. Il vino colora il bicchiere di un rosso cupo dai riflessi intensi e violacei. Al naso regala sensazioni ricche e potenti di prugna matura, fiori secchi e spezie orientali. Lo sfondo minerale completa un quadro olfattivo di assoluto valore. Al palato entra morbido, fresco senza nascondere una lieve astringenza che ci ricorda l’impetuosità dell’aglianico. Sicuramente una delle più belle ed interessanti espressioni di questo vitigno, un riferimento per l’area beneventana.

‘…il vino non è una questione di numeri, ma di emozioni vissute da individui e ogni persona è unica ed irripetibile, a suo modo infinita.’

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.