VINA BOSCONIA Gran Riserva 1981 LOPEZ DE HEREDIA

 

‘Una delle bodegas più tradizionaliste della Spagna. Anno di fondazione 1877. Il tempo sembra essersi veramente fermato. Secolari tini di fermentazione, grandi botti di rovere che vengono prodotte ancora oggi direttamente in azienda, cantine scavate nella roccia che si snodano attraverso ben quattro chilometri di gallerie… Vini dichiaratamente anticonformisti, immessi in commercio solo quando hanno già parecchi anni sulle spalle, dopo aver giocato a lungo con l’ossidazione nobile. E questo vale non solo per i rossi ma anche e soprattutto per i bianchi ed i rosati…’

Tempranillo in prevalenza con il contributo di altre uve: garnacho, mazuelo e graciano.  Un rosso straordinario che potrebbe rappresentare un esempio paradigmatico di come dovrebbe essere un grande rosso. Innanzitutto nella struttura. Acidità sugli scudi, bassa gradazione alcolica, tannini solidi senza essere graffianti, sapidità minerale. Il tutto segue un chiaro filo conduttore che esalta l’equilibrio delle parti e si esalta nell’armonia di insieme. I profumi diventano in quest’ottica solo il naturale corollario degustativo. Piccoli frutti e fiori rossi ammantati di un forte carattere animale e selvatico, che imprime alla progressione olfattiva una personalità unica di assoluta originalità. Il palato conferma un rosso a spinta verticale, profondo ed austero, ma allo stesso tempo dotato di grande freschezza e bevibilità. Aggiungo io digeribilità. Un vino che non ti massacra il fegato, non ti sfigura il palato ma lascia solo una lunga scia di sensazioni pur facendosi bere con disinvoltura. Lascia ricordo indelebile di se.

‘Ognuno viaggia a bordo di se stesso. Senza eccezioni.’ Jacques Meunier 

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.