VIGNA DELLE OCHE Verdicchio dei Castelli di Jesi Sup. Doc 2004 Fattoria SAN LORENZO

 

All’inizio degli anni novanta, la sua piccola azienda forniva il migliore vino sfuso delle Marche.’*
L’azienda si trova a Montecarotto dove Natalino Crognaletti può disporre di vigneti sulle colline in posizione particolarmente favorevole e totalmente immersi nel verde circostante. Le vigne aziendali sono interamente coltivate a Verdicchio quasi 4 ettari di proprietà. Atri 31 ettari sono, invece, in affitto e dislocati, oltre che a Montecarotto, nei vicini comuni di Ostra, Ostra Vetere e Corinaldo. Oggi l’azienda produce circa 100.000 bottiglie all’anno differenziate in 8 etichette di cui la maggior parte ”riserve” e ”superiori”. Le oche sono quelle vere e ruspanti che vivono nella fattoria.
L’attenzione maniacale sulle uve, la lunga sosta ‘sur lie’ e la macerazione spinta si esprimono attraverso vini dalle sensazioni ‘bucciose’ al naso ed un certa astringenza al palato. Vini inequivocabilmente riconoscibili, per carattere e personalità, che potranno non risultare di facile approccio per tutti. Ho avuto modo di assaggiare grazie ad un cortese regalo dell’amico Raffaele Del Franco sia il 2002 che il 2004. Il primo rivela parametri notevoli sia dal punto di vista dell’ estratto che di alcol. Una materia strabordante che riesce comunque a trovare una sua dimensione più sobria ed umana attraverso equilibrio ed armonia espositiva. Il 2004 dimostra, però, di avere decisamente un altro passo. Fresche note floreali e gli effluvi di erbe officinali sono ravvivati da folate balsamiche ed eleganti note minerali. Al palato è pieno, occupa con la sua materica sostanza la cavità orale, conducendo ad un finale di marcata ed apprezzabile sapidità. 

Le oche sono quelle vere e ruspanti che vivono a Montecarotto (AN)

Verdicchio generoso, sensuale e profondo… La bellezza e la varietà di un vino estremamente territoriale.’ Porthos*

nella Fattoria San Lorenzo dell’amico Natalino Crognaletti
Le oche sono quelle vere e ruspanti che vivono a Montecarotto (AN)
nella Fattoria San Lorenzo dell’amico Natalino Crognaletti

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.