Cotes du Rhone RASTEU 2007 DOMAINE ELODIE BALME

 

Se un vino assomiglia a chi lo produce , come un po’ tutti ci affanniamo a ripetere in continuazione, diciamo pure che di proseguire questa scheda non ci sarebbe gran bisogno…

Elodie ha ereditato la sua passione per la vigna dal nonno Maurice Charavin, anche lui vigneron a Rasteau. Dopo la sua morte nel 1983 (prima della nascita di Elodie, splendida 25enne) i genitori, anch’essi viticoltori dal 1976, hano deciso di non continuare l’imbottigliamento e di diventare dei semplici conferitori. Elodie (dopo avere studiato da enologa a Montpellier ed aver svolto un importante apprendistato da Marcel Richaud in Cairanne) ha, invece, voluto riprendere la tradizione di vinificare in proprio. Con il millesimo 2006 sono uscite le sue prime etichette. Quattro sono gli ettari complessivi di cui due in Côtes du Rhône, ricadenti nel comune di Buisson, e due appartenenti all’appelation Côtes du Rhône Villages Rasteau. Tre sono i vini attualmente in produzione: un Vin de Pays de Vaucluse, un Côtes du Rhône ed un Côtes du Rhône Villages Rasteau. In cantina la vinificazione avviene nel modo più naturale possibile, affidandosi ai lieviti indigeni e senza aggiunta di SO2. L’estrazione del succo avviene molto dolcemente con un solo rimontaggio al giorno. Al momento non è previsto alcun affinamento in barrique ma esclusivamente in cemento. Il Rasteu di Elodie prevede Grenache al 75% e Syrah al 25%. Le uve grenache provengono da una vigna in collina, su terreni di argilla e calcare, pienamente esposti a sud. Le uve syrah provengono da vigne nella parte più bassa ed esposizione sud-est. Il colore è vivo, luminoso, dai riflessi intensamente violacei. Naso elegantemente floreale con suggestive sensazioni affumicate e speziate che, non avendo il vino visto alcun legno, lasciano presumere un decisa influenza varietale (speziatura del syrah) e minerale (nota fumè). La corrispondenza gusto-olfattiva è da manuale. In bocca ritroviamo un vino deliziosamente sapido e solare. Il finale è apprezzabilmente lungo e piacevole.

« La bellezza salverà il mondo » (Fedor Dostoevskij)

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.