ASILI BARBARESCO Docg 1999 BRUNO GIACOSA

 

 

Dal Catalogo Bolaffi dei Vini d’Italia N°4 (1976): ‘Bruno Giacosa, già esperto mediatore, è oggi nobile invecchiatore di vini. Vigneto: in località Asili e Montefico del comune di Barbaresco. Segnalo infine la splendida riserva Speciale del 1961, il cui prezzo è di 7000 lire’.

Ritorniamo ai giorni nostri, a distanza di trent’anni, per ritrovare l’ennesima splendida interpretazione di questo magico cru. Il colore è un rubino vivace dalla luminosa unghia color malva. Al naso è fine ed elegante con profumi di fiori delicati e deliziosi piccoli frutti di bosco. Al palato ritorna il fruttato croccante e succoso, si arricchisce di sfumature terziarie di tabacco e spezie, innestandosi su di un impianto balsamico teso e rinfrescante. L’acidità si conferma, al palato, molto ben calibrata. Morbido dal punto di vista alcolico e dinamico nella sua spigolosa irruente contrapposizione tannica. Finale sapido e chiusura asciutta.

 

Quanto ancora potrà durare un mondo così, retto esclusivamente dai criteri incolti, disumani e immorali dell’economia(Tiziano Terzani da Un indovino mi disse, Longanesi 1995)

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.