Non si guarisce dalla speranza di essere se stessi…

 

Arriva il momento in cui molte cose che abbiamo vissuto con passione,
il tempo le sospinge verso l’oblio, anche se, quanto a noi, ci proietta verso
un altro avvenire. E tuttavia, qualcosa non muta, non muterà, resisterà,
come il nocciolo del frutto che il caldo consuma,
qualcosa che è più noi stessi di tutto il resto;
qualcosa di non sicuro, ma di cui noi siamo sicuri.
Non si guarisce dalla speranza di essere se stessi.
 
Héctor Bianciotti, Senza la misericordia di Cristo, Gallimard 1985, Sellerio 1989
traduzione dal francese di Valeria Gianolio e Angelo Morino.
 
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.