Il vino che vorrei: alla giusta temperatura…

Perorazione per un ROSSO FRESCO e non a temperatura ambiente.

 

‘Che volete amo i vini freschi ! E quando faccio del mio meglio, sfoderando tutta la mia gentilezza perchè il vino mi venga servito alla ‘MIA‘ temperatura, me lo portano sempre troppo caldo per i miei gusti ! Ecco perchè ormai lo ordino freddo, ricorrendo al vecchio adagio: ‘ A tavola è più facile riscaldare un vino freddo che raffreddare un vino caldo’. Ma vi assicuro che la mia lotta è lunga e diffcile. Mi scontro con una quantità di resistenze, tanto stupide quanto arcaiche. Tutti sanno ormai che l’espressione ‘temperatura ambiente’ è stata inventata in un’epoca nella quale si portava su il vino da una cantina fredda, fino alle stanze prive di riscaldamento centralizzato nelle quali non si superavano mai i 20 gradi…

Per contro provo un grande senso di irritazione anche quando il sommelier se ne arriva con la bottiglia di Chablis Grand Cru vicina agli 0 gradi mentre gliene occorrerebbero almeno 10 in più…’

 

* Tratto da ‘IO BEVO DA SOLO’ Michel Smith.

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.