BURASCA 5TERRE 2008 AZ.AGR. CESARE SCORZA

Faithless – Insomnia

 

 

Le Cinque Terre, un universo incontaminato di natura e profumi selvaggi, conservatosi com’era in passato. Recarsi in questo territorio sospeso tra mare e terra, aggrappato a ripide scogliere, consente di apprendere da chi da secoli vive in un territorio difficile, la cultura dei muretti a secco, della vigna, e dei sentieri; ma anche gustare il frutto di una millenaria fatica nella particolarità dei vini. Un paesaggio unico al mondo, in cui uomo e natura convivono, da sempre, in straordinaria armonia.’

 

Vigneti di 30 anni d’età, in quel di Manarola, 60 metri sul livello del mare, allevati secondo il sistema della pergola tradizionale. Il classico uvaggio di Bosco, Albarola e Vermentino, in cantina la consulenza dell’enologo Baccigalupi. Macerazione a freddo con vinificazione in bianco a temperatura controllata ed affinamento , successivo, sulle sue fecce fini. Solo vasche d’acciaio inox.

Nel bicchiere mostra un colore denso, carico e luminoso.  Al naso prevale il suo carattere agrumato con una affascinante nota di chinotto innestata su un sottofondo profumato di erbe, spezie e sottile mineralità. Al palato il vino rivela una meditata ricchezza di corpo e struttura, con la sapidità (più che l’acidità) che spinge e ne accresce la dinamica gustativa.

 

Su antipastini di mare ed un’ orata preistorica di circa 2 kili e mezzo…

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.