CELINE: Viaggio al termine della notte

 

 

Viaggiare, è  proprio utile, fa lavorare l’immaginazione.
Tutto il resto è  delusione e fatica.
Il viaggio che ci è  dato è  interamente immaginario.
Ecco la sua forza.
Va dalla vita alla morte.
Uomini, bestie, città  e cose, è  tutto inventato.
E’ un romanzo, nient’altro che una storia fittizia.

Lo dice Littré, lui non si sbaglia mai.

E poi in ogni caso tutti possono fare altrettanto.

Basta chiudere gli occhi.

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.