Gianluigi Balestra ci ha lasciato…

 

‘L’Azienda Agricola Il Pendio di Gianluigi Balestra si trova in località Dusso a Monticelli Brusati (Franciacorta). Si estende per circa cinque ettari, di cui uno dedicato alla coltura degli ulivi; i vigneti sono situati a circa 420 metri di altitudine. Balestra l’acquista nel 1988, la prima vendemmia risale al 1993, ma solo a partire dal 1995 prende il nome Il Pendio e inizia a vinificare interamente in proprio. Le viti sono state tutte impiantate nell’anno dell’acquisto della proprietà. La produzione attuale è di circa 25.000 bottiglie di cui 7/8.000 di spumante metodo classico. La gamma comprende sei vini DOC Terre di Franciacorta, di cui tre bianchi (due a base di Chardonnay in purezza), e tre rossi (due a base di Cabernet Franc). I Terre di Franciacorta prendono il nome dal colore dell’etichetta: bianca, nera e ‘scritta a mano’ per i bianchi e bianca, rossa e ‘scritta a mano’ per i rossi. Balestra produce anche un Pinot Nero IGT, ‘La Valletta’, e un Franciacorta Brut, il ‘Brusato’ . Tutti i vini fermi maturano in barrique non tostate e botti grandi. Ciò che colpisce è l’equilibrato e giudizioso uso del legno. I bianchi hanno una purezza e una capacità di coinvolgere la bocca che lo Chardonnay offre solo nelle sue migliori espressioni. Il Pinot Nero e soprattutto i Cabernet Franc sono di gran fascino e riflettono la scontrosità che gli è propria. Il Franciacorta è ricco, intenso, definito.’ (Porthos)

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.