Domaine GAUBY: Grands Cru de Roussillon

 

 

 

Catalogne Nord

 

 

Ne avevo solo sentito parlare (bene) ma non avevo mai provato nulla e nulla sapevo dei vini.

Les Calcinaires 2013: bianco luminoso, complesso e di estrema piacevolezza. Purtroppo non sono riuscito ad amarlo fino in fondo perché ci sentivo dentro delle folate terpeniche che successivamente ho scoperto ed imputato alla quota importante di Muscat (50%).

Se rileggo quanto costa mi alzo in piedi per una standing ovation. Sarebbe da far assaggiare a molti bianchisti italiani (delle mie parti e non) che vorrebbero vendere le loro bottiglie a certi prezzi assurdi…

Coume Gineste 2011:  cazzo che vino! Di una mineralità rocciosa impressionante. Profondo e magnetico. Non c’è molto da aggiungere. Se non che in questo caso il prezzo diventa sicuramente più importante.

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.