BEVIBILITA’ VERSUS BEVIBILITA’

 

 

 

 

VS.

 

 

 

 

Gara a due. Due mostri di bevibilità…

Si aggiudica la sfida il Pinot Noir di Dominique Rogier. Anche se trattandosi di un sfida di pura bevibilità, chi ritiene unico metro di giudizio la velocità con la quale viene svuotata la bottiglia, avrebbe sicuramente proclamato vinvitore il Gamay di Paul Brun…

 Il punto è che se è pur vero che il Beaujolais di Terres Dorees scende giù come l’acqua è altrettanto vero che per lo stesso motivo non riesce, alla fine dei giochi, a lasciare alcuna traccia indelebile di sè nella memoria gustativa. Al contrario il Sancerre Rouge fa della sua più appariscente spigolosità, mi riferisco alla dura asprezza in chiusura, anche il suo più interessante punto di forza sia in termini di personalità che persistenza.

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.